CBD bei Stress

CBD e Stress

Gli esperti conoscono la tanto decantata differenza tra stress buono e cattivo. Mentre un buon stress aiuta le persone ad affrontare situazioni difficili e sfide in condizioni di tensione, un cattivo stress può verificarsi anche in situazioni che sono oggettivamente solo soggettivamente stressanti.

Lo stress può influenzare sia la psiche che il corpo. Lo stress produce effetti che possono promuovere alcune malattie come il raffreddore. Una delle malattie secondarie più comuni causate da uno stress eccessivo è il problema dell’apparato digerente – dalla semplice indigestione ad una vera e propria ulcera gastrica.

Oltre ai trigger estrinseci, nel corso degli anni gli esperti hanno anche identificato ormoni endogeni dello stress come l’adrenalina, la noradrenalina o anche il cortisolo. Lo stress causato in questo modo può portare non solo a malattie “minori” come i danni dentali dovuti al digrignamento dei denti, ma anche a danni a lungo termine ai vasi sanguigni. Oltre agli effetti menzionati, lo stress è anche messo in gioco come causa contributiva dell’obesità.

La CBD nello stress può essere calmante e utile in tanti modi quanti possono essere i fattori scatenanti, i sintomi o anche le malattie secondarie. Uno dei principali effetti del CBD contro lo stress è che ha proprietà calmanti. Inoltre, la CBD può anche contribuire alla regolazione dell’equilibrio ormonale attraverso il sistema nervoso.

Cause di stress

Fondamentalmente si può distinguere tra cause mentali e fisiche di stress. Tra quelli psicologici ci sono i cosiddetti fattori di stress, che nella vita di tutti i giorni appaiono spesso come ambizione, paura del rifiuto o della responsabilità, cattiva gestione del tempo o addirittura fine settimana pieni di attività. In sintesi, si può dire che il sovraccarico psicologico senza un sollievo compensativo può portare allo stress.

Lo stress fisico, suppongono gli antropologi, è stato originariamente creato per poter reagire rapidamente in situazioni di pericolo. Tuttavia, se, per esempio, c’è uno squilibrio nella produzione propria dell’organismo degli ormoni adrenalina, noradrenalina o cortisolo, di solito in caso di sovrapproduzione, questo può portare ad un’epidemia di stress non provocato.

La CBD nello stress può avere un effetto regolatore. Da un lato nell’equilibrio ormonale, dall’altro anche per alleviare in anticipo eventuali fattori psicologici. Se si è più calmi prima dello scoppio dello stress con l’assunzione di CBD, si può respirare di nuovo in pace e tranquillità e poi affrontare un problema precedentemente stressante da una nuova prospettiva.

Come funzionano i rimedi contro lo stress

Se, secondo i ricercatori, un conflitto è il fattore scatenante dello stress, deve essere chiarito. Lo stress da conflitto può manifestarsi in reazioni emotive, muscolari, cognitive, sociali e vegetativo-ormonali. Rimedi contro questa forma di stress sarebbero tecniche di gestione dello stress come l’addestramento autogeno, il Metodo Feldenkrais, la riduzione dello stress basata sulla consapevolezza o l’autoistruzione positiva.

Secondo molti esperti riconosciuti, l’esercizio fisico è un rimedio particolarmente efficace contro lo stress. Sport come la corsa, il nuoto o il ciclismo sono particolarmente adatti a ridurre lo stress.

Il CBD allevia lo stress e agisce quindi come agente antistress, poiché aumenta l’autostima, tra le altre cose, avendo proprietà che fanno aumentare l’umore. Chi vede il mondo in modo più positivo si vede anche in una luce migliore e più rilassata.

CBD nello stress – Come funziona il cannabidiolo

Va detto a questo punto che il CBD è derivato dalla cannabis, ma in confronto al THC correlato non è psicoattivo, non provoca intossicazione e non crea dipendenza.

La CBD può avere generalmente effetti anticonvulsivanti e antinfiammatori. È anche usato come antagonista del THC, in quanto ha effetti antipsicotici oltre alle sue proprietà rilassanti. Le modalità d’azione di base del CBD aiutano nello stress a riportare il corpo alla calma necessaria. Le diverse forme di dosaggio come l’olio CBD, il liquido CBD, l’unguento CBD o la crema CBD dovrebbero aiutare le persone a trovare la forma di consumo più adatta a loro.

La CBD durante lo stress può fondamentalmente contrastare lo stress psicologico a monte, poiché la CBD esercita un’influenza sull’adrenalina (sostanza messaggera) attraverso l’ECS, tra le altre cose. Oltre all’effetto armonizzante del CBD sul livello di adrenalina, anche il cortisolo svolge un ruolo importante. Il cortisolo come sostanza messaggera è direttamente coinvolto nella reazione allo stress. Il cortisolo è di grande importanza per la lotta umana e la reazione di fuga – può quindi innescare uno stress positivo.

Un aumento del livello di cortisolo, tuttavia, oltre all’aumento di peso, può anche portare a sbalzi d’umore e ad ansia, entrambi fattori che possono scatenare lo stress. Più alto è il livello di cortisolo, maggiore è lo stress. In un cosiddetto studio in doppio cieco, ad una metà dei soggetti è stato somministrato il CBD e all’altra metà un placebo. Nel gruppo CBD è stato dimostrato, tra l’altro, che il livello di cortisolo era diminuito significativamente e che questi soggetti si sentivano molto meno stressati.

A questo punto, va detto brevemente che la CBD può avere molti effetti utili e benefici in caso di stress, ma che la CBD non è affatto una soluzione a livelli di stress permanentemente elevati. Se quest’ultimo dovrebbe essere l’obiettivo, la CBD può alleviare i fattori scatenanti così come i sintomi dello stress e quindi essere un primo passo fuori dalla spirale dello stress in preparazione di una terapia.

I fattori di stress possono essere l’ansia e i disturbi del sonno. Chiunque sia permanentemente sotto tensione ansiosa è automaticamente sotto stress permanente e questo porta allo stress. Il CBD contro i disturbi d’ansia e gli attacchi di panico riduce significativamente il livello di stress. Il sonno difficile e persistente può essere causato da problemi psicologici, da disturbi fisici o anche da dolori. Lo stress di potersi esibire nonostante il poco sonno nelle fasi di veglia può essere travolgente. La CBD può essere un rimedio efficace per i disturbi del sonno e, in ultima analisi, per lo stress. Le persone che hanno dormito sono di solito meno stressate, in altre parole, sono più rilassate.

Spesso per lo stress vengono prescritti sonniferi o anche antidepressivi. Tuttavia, queste droghe sintetiche di solito non sono prive di effetti collaterali. L’olio CBD, ad esempio, può avere effetti simili a quelli dei farmaci sopra citati, ma senza gli effetti collaterali oggi noti.

Conclusione

  • La CBD nello stress può essere utile a molti livelli.
  • Può ridurre profilatticamente i fattori scatenanti di stress psicologicamente motivati e fisiologicamente innescati, poiché la CBD ha un effetto calmante e di alleggerimento dell’umore.
  • A differenza degli antidepressivi farmaceutici, non sono finora noti effetti collaterali significativi per la CBD contro lo stress. Soprattutto nei casi di ansia da stress e disturbi del sonno, il CBD aiuta ad alleviare queste condizioni.

Quando si assumono prodotti contenenti cannabinoidi, ci possono essere interazioni con diversi farmaci. Se assumete voi stessi dei farmaci, l’uso del CBD e di altri cannabinoidi deve essere discusso in anticipo con il vostro medico.

Carrello
Consenso ai cookie con Real Cookie Banner